Ricordi di gioventù… 20

Ricordi di gioventù… 20


“The Rumble in the Jungle”, 30 ottobre 1974, Stade Tata Raphaël, Kinshasa, Zaire. Titolo/i in palioWBC e WBA dei pesi massimi. George Foreman vs. Muhammad Ali. Uno dei match più importanti, se non il più importante, della storia della boxe. Don King organizza, il presidente dello Zaire Mobutu Sese Seko ospita l’incontro attratto dalla notorietà che avrebbe dato a sé e al suo Paese. Foreman favorito. Rope-a-dope di Alì. Dopo la resistenza passiva Alì colpisce duro alla quarta e alla quinta. Provocazione studiata “è questo tutto quello che sai fare?… mi hanno detto che sai dare pugni, George!… mi hanno detto che potevi colpire come Joe Louis.” All’ottava Alì assesta un gancio sinistro che alza la testa di Foreman tanto da permettergli di tirare un micidiale diretto al volto. Foreman barcolla e si accascia. Capolavoro di strategia e di esecuzione tecnica. Ovviamente soffrivo per Alì, lui era il mio campione. Sapevo che era più vecchio e più debole di George Foreman ma quando vidi che superava indenne la terza ripresa iniziai a capire cosa aveva in mente. L’eleganza della farfalla ora lasciava il posto alla sofferenza e alla capacità di incassare e poi colpire al momento giusto. Commovente. Ogni volta che mi trovo in difficoltà grave mi dico “ricordati di Alì, ricordati di Alì, soffri, incassa, resisti e colpisci all’improvviso”.

Quando eravamo re… Noi siamo rimasti re…
J.V.