Per una possibile storia della musica. 12

Per una possibile storia della musica. 12

Dido’s lament.Dido and Æneas è un’opera in tre atti di Henry Purcell, su libretto di Nahum Tate. Rappresentata per la prima volta a Chelsea (Londra) probabilmente l’11 aprile del 1689 in un convitto per giovani gentildonne, in occasione dell’ incoronazione di Guglielmo III d’Orange e Maria II Stuart.Thy hand, Belinda… darkness shades me;on thy bosom let me rest;more I would, but Death invades me:death is now a welcome guest!When I am laid, am laid in earth, may my wrongs createno trouble, no trouble in thy breast;remember me, remember me, but ah! forget my fate.Remember me, but ah! forget my fateLa tua mano, Belinda… le tenebre mi spengono;lasciami riposare sul tuo petto;vi resterei più a lungo, ma la morte mi invade:la morte ora è per me un’ospite gradita!Quando giacerò nella terra, possano i miei errorinon turbare il tuo animo.Ricordami, ricordami, ma dimentica il mio destino!Ricordami, ma dimentica il mio destino!

J.V.