Ricordi di gioventù… 31

Ricordi di gioventù… 31


Gianni Rivera, primo Pallone d’oro italiano non oriundo nel 1969. Storia e simbolo del Milan. Nereo Rocco, Gianni Brera e l’abatino. La staffetta con Mazzola. Il gol dell’Azteca, la coppa dei campioni, l’Intercontinentale. Elegante, bello, intelligente. Un capitano attaccato alla maglia. Vederlo giocare era una gioia per gli occhi. Abbisognava di un portatore d’acqua come Lodetti e non recuperava in difesa neanche col fucile puntato alla testa. In nazionale odiato dai difensori e amato dagli attaccanti. Albertosi provò ad ucciderlo dopo il terzo gol teutonico. Lui fuggì e andò a vincere. Correva veloce soltanto in caso di pericolo per l’incolumità fisica ma smistava palloni telecomandati. Rivera, Prati… gol! Un grande!
J.V.