Ricordi… 59

Ricordi… 59

Lucio Dalla a Sanremo canta 4 marzo 43 nel 1971. Il testo venne preventivamente censurato in alcune parti perché ritenuto blasfemo e offensivo. Venne cambiato anche il titolo originale Gesubambino. Lucio Dalla cantò in coppia con l’Equipe 84. Testo presentato al festival

Dice che era un bell’uomo E veniva, veniva dal mare Parlava un’altra lingua però sapeva amare E quel giorno lui prese mia madre sopra un bel prato L’ora più dolce prima d’essere ammazzato Così lei restò sola nella stanza, La stanza sul porto Con l’unico vestito, ogni giorno più corto E benchè non sapesse il nome E neppure il paese M’aspettò come un dono d’amore Fino dal primo mese Compiva sedici anni Quel giorno la mia mamma Le strofe di taverna Le cantò la ninna nanna E stringendomi al petto che sapeva, Sapeva di mare, giocava a far la donna Con il bimbo da fasciare E forse fu per gioco o forse per amore Che mi volle chiamare come Nostro Signore Della sua breve vita il ricordo, Il ricordo più grosso, è tutto in questo nome Che io mi porto addosso E ancora adesso che gioco a carte E bevo vino, Per la gente del porto Mi chiamo Gesù Bambino E ancora adesso che gioco a carte E bevo vino, Per la gente del porto Mi chiamo Gesù Bambino E ancora adesso che gioco a carte E bevo vino, Per la gente del porto Mi chiamo Gesù Bambino

Il passo censurato “E anche adesso che bestemmio e bevo vino, per ladri e puttane sono Gesù Bambino”

L’autrice Paola Pallottino era contraria ma alla fine si raggiunse un accordo.Avevo quattordici anni, guardavo il festival con mia madre (lo guardo ancora ogni anno. A volte è francamente inguardabile ma almeno mi ricorda mia madre per la quale Sanremo era appuntamento fisso e poi è talmente kitsch… ). Questa canzone mi piacque molto per la sua novità e differenza rispetto alle altre confezionate sul modello sanremese. I presentatori erano Aldo Giuffré ed Elsa Martinelli. Vinsero Nicola di Bari e Nada con Il cuore è uno zingaro mentre al secondo posto si piazzarono i Ricchi e poveri in coppia con José Feliciano cantando Che sarà.

J.V.