Per una possibile storia della musica. 28

Per una possibile storia della musica. 28

“Ombra mai fu” è l’aria iniziale dell’opera Serse di Georg Friedrich Hӓndel. Riscoperta nel XIX secolo. Originariamente composta per essere eseguita da un soprano castrato, cantata ai giorni nostri da un soprano. Strumentazione per archi, musica scritta in tonalità di Fa maggiore nel tempo di 3/4.

Cantata dal protagonista, Serse I di Persia, mentre guarda l’ombra di un platano. Frondi tenere e belledel mio platano amatoper voi risplenda il fato. Tuoni, lampi, e procellenon v’oltraggino mai la cara pace, né giunga a profanarvi austro rapace.Ombra mai fudi vegetabile, cara ed amabile, soave più. Saccheggiata dal cinema, da Farinelli a Le relazioni pericolose (1988). L’aria in una trasposizione per organo è inserita nella scena finale di Germania anno zero (1946) di Roberto Rossellini.

J.V.