A Royal Affair

Royal Affair (En kongelig affære)

Royal Affair (En kongelig affære), film danese del 2012 di Nikolaj Arcel.
Con Alicia Vikander (Carolina Matilde di Hannover), Mads Mikkelsen (Johann Friedrich Struensee) e Mikkel Boe Følsgaard (Cristiano VII).
Musiche di Gabriel Yared.

Una storia vera. Danimarca 1768. Una corte ottusa e bigotta manovra come un pupazzo il re Cristiano VII, depresso e schizofrenico. Il popolo vive in condizioni pietose e mantiene una casta di nobili parassiti. Carolina Mathilda di Hannover, moglie inglese di Cristiano VII, lettrice di Voltaire, aiutata dal medico tedesco Johann Friedrich Struensee, assunto come medico personale del Re, imprime una svolta progressista al governo, scatenando le ire dei bigotti e ipocriti collaboratori del Monarca.  Grazie al brillante medico, divenuto amico e fidato consigliere del re, la Danimarca viene investita da una serie di riforme che terrorizzano la casta nobiliare e migliorano le condizioni del popolo. I nobili, capitanati dalla matrigna del sovrano, reagiscono e, approfittando della relazione amorosa tra la regina e Struensee, ottengono la decapitazione di questi davanti allo stesso popolo che lui voleva emancipare; una folla assetata di sangue assiste al supplizio del brillante medico. Carolina Mathilda, esiliata dal regno di Danimarca e separata dai figli, prima di morire scrive tutta la vera storia in una memoria per i suoi figli. Federico VI di Danimarca sarà, grazie alla memoria materna, il grande riformatore del suo paese. Si tratta di una storia vera, narrata nelle scuole danesi. Film elegante, misurato con eccellenti attori. Ottima colonna sonora. Mette in gioco molti temi: emancipazione ed ignoranza, violenza del potere e credulità popolare, malattia e ragione. Eccellenza dell’Illuminismo e suo lato oscuro.

Importanza dell’istruzione per la crescita di un paese. Da far vedere agli studenti.

J.V.