Capro espiatorio, dal Ramo d’oro di Frazer

Capro espiatorio

Ma nella civile Grecia l’usanza del capro espiatorio prese forme tenebrose. Ogniqualvolta Marsiglia, una tra le più attive e splendenti colonie greche, era infestata da una pestilenza, un uomo delle classi povere si offriva come capro espiatorio. Per tutto un anno veniva mantenuto a spese pubbliche e gli servivano le più squisite bevande a suo piacere. Allo spirare dell’anno lo cacciavano dalla città oppure il popolo fuori dalle mura lo lapidava a morte. (James G. Frazer)

Oggi non è molto diverso…

J.V.